Quando il clima cambia, l’aria condizionata offre un grande comfort alle nostre vite. Ambienti come il soggiorno, la sala da pranzo, lo studio e la camera da letto sono i luoghi che maggiormente vissuti.

L’installazione dell’aria condizionata è essenziale, quindi, in ambienti dove facciamo soggiorni brevi come cucine e bagni? È necessario installare l’aria condizionata in questi ambienti? A cosa dobbiamo prestare attenzione quando installiamo il climatizzatore in questi spazi? Vediamo insieme quali sono i pro e i contro.

Quali sono le sfide dell’installazione di condizionatori d’aria in cucina?

Problema di circolazione dell’aria

È noto che il principio di circolazione dei condizionatori d’aria è la circolazione interna. L’aria nello spazio interno viene aspirata nell’impianto di condizionamento; la temperatura viene raffreddata e aumentata dall’evaporatore, quindi l’aria trattata viene inviata allo spazio interno. Dopo un periodo di tempo, la temperatura dell’aria interna raggiunge la temperatura desiderata dal corpo umano.

Lo stesso principio vale per il condizionatore utilizzato in cucina. Lo spazio in cucina è così piccolo che il condizionatore d’aria può raggiungere rapidamente la temperatura impostata, ma la portata d’aria del condizionatore d’aria è di soli 10 m³/min.

Se la cappa è accesa, il condizionatore perderà il suo raffreddamento. La capacità termica della cappa è di 30 m³/min. Quando il condizionatore d’aria e la cappa sono accesi contemporaneamente, l’effetto del condizionatore d’aria viene diluito dalla cappa. All’accensione della cappa, per ridurre la mancanza d’aria in cucina, si apriranno le porte e le finestre della cucina, il che fa anche perdere rapidamente la temperatura raggiunta dal condizionatore. Pertanto, il condizionatore d’aria è adatto solo quando la cappa non viene utilizzata in cucina.

52,00 IVA INCLUSA

prezzo più basso negli ultimi 30 giorni: 52,00.

Problema di emissione di fumo

La cucina è un luogo dove si accumulano i fumi dell’olio, dannosi per la salute umana, soprattutto nelle zone ad alta umidità. Pertanto, la preparazione del cibo in cucina produrrà forti fumi dell’olio che possono essere facilmente inalati dal ritorno dell’aria del condizionatore d’aria.

Nell’unità interna del condizionatore d’aria, l’adesione del grasso fa sì che il condizionatore d’aria perda la sua capacità di aspirare aria, causando il mancato funzionamento del condizionatore d’aria.

Pulizia dei fumi d’olio e problemi di corrosione

Il più grande mal di testa in cucina è il problema della pulizia. La sfida per i condizionatori d’aria per entrare in cucina è ancora più grande. Le macchie di olio sono macchie intrinsecamente ostinate. La pulizia è ancora più difficile e l’interno del condizionatore non può essere pulito da soli.

Quali sono le sfide dell’installazione di climatizzatori nei bagni?

Problema di eccessiva umidità

Il bagno è uno spazio in cui l’acqua è comunemente usata e l’umidità è sempre alta. Pertanto, gli elettrodomestici del bagno necessitano di buone capacità di anti-umidità e deumidificazione. La volatilizzazione del vapore acqueo entrerà all’interno dalle prese d’aria del condizionatore d’aria, causando invecchiamento e corrosione delle parti, che daranno al climatizzatore un’aspettativa di vita più bassa.

Inoltre, un ambiente umido è più adatto alla crescita di batteri e muffe. La maggior parte dei funghi aderisce al condizionatore d’aria. Una volta acceso, il condizionatore d’aria verrà soffiato sulla testa e sul corpo del corpo umano, il che non favorisce l’igiene ambientale della nostra casa.

Problema di installazione

Molti servizi igienici al giorno d’oggi hanno uno scarso spazio interno e l’installazione di elettrodomestici ha alcune limitazioni. È impossibile utilizzare servizi igienici eccessivamente alti nel soffitto. Anche il condizionatore del bagno ne tiene conto per la circolazione efficace della ventilazione.

Problema di aria secca

Dicevamo che l’umidità nel bagno è relativamente alta. Gli asciugamani sul portasciugamani e gli indumenti riposti nell’armadio risentono a lungo dell’umidità. I prodotti per la pulizia del cotone e della seta, invece, sono soggetti a muffe e scolorimento.

Pertanto, il condizionatore d’aria del bagno deve avere la capacità di deumidificare e asciugare.

Quali sono i vantaggi di installare l’aria condizionata in cucina e in bagno?

Il principale bisogno di installare l’aria condizionata in cucina e in bagno è portare conforto al personale di cucina. D’estate possono raccogliere le verdure, cucinare e lavare i piatti in un ambiente rilassato, senza dover sopportare il sudore, così che gli chef non si lamentino della cucina. È lo stesso in inverno e la cottura non risulterà rigida.

Conclusioni

L’uso dei climatizzatori nelle cucine e nei bagni è una pratica che implica un progresso rispetto all’uso standard in casa. La funzionalità dei condizionatori d’aria si è evoluta dalla semplice elaborazione della temperatura all’elaborazione dell’umidità e della pulizia, ma alla fine lo scopo è ancora il comfort degli utenti. Naturalmente, i climatizzatori per cucina e bagno sono attualmente installati solo in pochi utenti e non sono ancora diventati popolari. Dopotutto, una vita confortevole è ciò che desideriamo.

Per l’installazione e la manutenzione del climatizzatore è opportuno rivolgersi a professionisti del settore.

 
Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.
×

Ciao!

sei ha bisogno di assistenza contatta il nostro operatore su WhatsApp o inviaci una mail a info@mielearredo.com

× Hai bisogno di aiuto?