Quando il climatizzatore non raffredda cosa fare? Qual è la causa per cui il condizionatore non soffia aria fredda? Ecco alcune soluzioni veloci per individuare e risolvere il problema.

Ci siamo stati tutti. Sudare in una notte insonne… o sgobbare nel caldo di un afoso pomeriggio estivo. Non è divertente quando il tuo condizionatore d’aria non si sta raffreddando, ma può succedere. E quando lo farà, non sarà nel cuore dell’inverno. Sarà il giorno più caldo dell’estate, e non importa quante volte abbasserai il termostato, scoprirai che l’aria condizionata non soffia aria abbastanza fredda.

Conoscere le componenti del climatizzatore

I sistemi di condizionamento dell’aria non sono solo l’unità di condensazione che si trova fuori casa. I tipici condizionatori d’aria con sistema split hanno molte parti mobili, tra cui un’unità di trattamento dell’aria interna (forno o fan coil), una serpentina dell’evaporatore, un filtro dell’aria, un termostato e tubi di rame (linee del refrigerante) che collegano le unità interna ed esterna.

Quindi ci sono una serie di risposte alla domanda “Perché il mio condizionatore d’aria non raffredda la casa?”

Ma non temere. Solo perché il tuo sistema non si sta raffreddando, non significa automaticamente costose riparazioni o sostituzione dell’intero sistema.

La maggior parte dei proprietari di case può eseguire alcune operazioni di base per la risoluzione dei problemi e potrebbe essere in grado di risolvere il problema. Tuttavia, ci sono anche momenti in cui dovrai chiamare il tuo rivenditore locale per un servizio professionale di condizionatore d’aria.

Perché il climatizzatore non soffia aria fredda?

La risposta va da problemi molto semplici come un termostato impostato in modo errato o un filtro sporco, a una situazione più complessa che richiede la sostituzione di componenti. Ci sono un’ampia varietà di motivi per cui potresti trovare il tuo condizionatore d’aria in funzione, ma non abbassare la temperatura in la casa.

Delineeremo alcuni elementi che dovresti controllare prima di chiamare un professionista.

Cronotermostati, Centraline, Strumenti di Regolazione

VAILLANT – Centralina climatica sensoCOMFORT VRC 720

208,00 IVA INCLUSA

prezzo più basso negli ultimi 30 giorni: 208,00.

Il termostato è impostato in modo errato

Quando noti che la tua casa diventa un po’ più calda del normale, controlla prima le impostazioni del termostato. Assicurati che sia impostato per raffreddare.

Se il termostato è impostato per raffreddare, controlla l’impostazione della temperatura per assicurarti che qualcuno non l’abbia cambiata. Se è spento, impostato per riscaldare o impostato per la ventola costante (a volte semplicemente etichettato come “acceso”), riportarlo al funzionamento in raffreddamento.

Dopo l’avvio del sistema, attendere alcuni minuti, quindi verificare la presenza di aria fredda che soffia dai registri. Se fa freddo, problema risolto! In caso contrario, passa al prossimo suggerimento per la risoluzione dei problemi: controllare il filtro dell’aria.

Filtro dell’aria sporco

Il sistema di climatizzatore d’aria può includere un filtro dell’aria posizionato all’interno o intorno all’unità di trattamento dell’aria interna. Il filtro cattura sporco, polvere e altre particelle sospese nell’aria quando entrano nell’unità di trattamento dell’aria. Mantiene i componenti all’interno del sistema più puliti e funzionanti in modo più efficiente e può anche aiutare a mantenere l’aria in casa più pulita.

Un filtro dell’aria sporco può bloccare il flusso d’aria e ridurre il raffreddamento della tua casa.

In casi più estremi può causare l’arresto completo del sistema. Se il termostato si verifica e non hai ancora aria fresca, individua il filtro dell’aria del sistema, spegni il sistema, rimuovi il filtro e ispeziona. Se, dopo che sei soddisfatto di avere un filtro dell’aria pulito e il tuo condizionatore d’aria centrale non raffredda la tua casa, dovrai scavare un po’ più a fondo per individuare il problema.

L’unità del condensatore è bloccata

Come descritto in precedenza, è probabile che il tuo sistema di climatizzazione centralizzato includa un’unità di condensatore esterna. L’esterno dell’unità del condensatore è dotato di una grande batteria esterna, che avvolge la maggior parte del percorso attorno all’esterno dell’unità.

La bobina include una serie di sottili “alette” di metallo che sono distanziate molto strettamente tra loro. Se il tuo condizionatore d’aria è in funzione, ma non sta abbassando le temperature all’interno, un problema potrebbe essere una batteria del condensatore bloccata o intasata.

Quando funziona correttamente, la ventola del condensatore aspira l’aria nell’unità esterna attraverso la batteria del condensatore per estrarre l’energia termica dalla casa. 

Sporcizia, erba e altri detriti sospesi nell’aria possono accumularsi tra le alette, intasando la bobina. Una bobina sporca può portare a una riduzione dell’efficienza energetica, alla mancanza di aria fredda dai registri o, in casi estremi, allo spegnimento completo del sistema o al danneggiamento del compressore per uso eccessivo.

Puoi tentare di pulire la bobina rimuovendo i detriti, aspirando accuratamente la bobina con una spazzola o risciacquando delicatamente con un tubo. Se il tuo sistema non si sta ancora raffreddando, probabilmente è il momento di chiamare un professionista.

Pompa di calore danneggiata

In alcuni casi, l’unità esterna potrebbe essere una pompa di calore. Una pompa di calore è come un’unità di aria condizionata, con alcuni componenti diversi all’interno che le consentono sia di raffreddare che di riscaldare la tua casa.

In modalità di raffreddamento, funziona proprio come l’unità del condensatore di un sistema di condizionatore d’aria ed è soggetto agli stessi problemi:

  • batteria sporca
  • ostruita
  • batteria gelata
  • perdite di refrigerante
  • malfunzionamento del compressore, ecc.

Se il sistema a pompa di calore non sta raffreddando, controllare il termostato impostazioni, il filtro dell’aria e l’unità condensatore per i problemi descritti in precedenza. Se tutto funziona e stai ancora sudando dentro casa, chiama uno dei nostri esperti per un intervento.

La bobina dell’evaporatore è congelata

Il componente interno del tuo sistema di climatizzazione centralizzato includerà una serpentina dell’evaporatore. Se l’unità interna è un forno, la serpentina dell’evaporatore si trova nella propria camera, all’esterno del forno.

Se l’unità interna è un ventilconvettore (in genere come parte di un sistema a pompa di calore), l’evaporatore si trova all’interno della camera del ventilconvettore. L’aria calda interna passa attraverso la serpentina dell’evaporatore dove l’energia termica e l’umidità vengono rimosse dall’aria.

L’aria più fresca e confortevole viene quindi fatta circolare a casa tua. I segni di una serpentina dell’evaporatore congelata includono:

  • Formazione di brina sul tubo del refrigerante in rame proveniente dall’armadio della batteria
  • Raffreddamento inadeguato
  • Bollette più alte
  • Eccessivo drenaggio della condensa vicino all’unità interna
  • In casi estremi, formazione di brina sul tubo del refrigerante esterno o sull’unità esterna

Poiché l’accesso alla serpentina dell’evaporatore è difficile, la risoluzione dei problemi associati a una serpentina dell’evaporatore congelata è gestita al meglio da un professionista.

Perdita di refrigerante

Il refrigerante è una sostanza chimica fondamentale per il processo di raffreddamento. Scorre attraverso la serpentina interna ed esterna del sistema, passando dalla forma liquida a quella gassosa, traendo energia termica e umidità dall’aria interna e rilasciandola all’esterno.

A seconda della sua gravità, una perdita di refrigerante può contribuire al fatto che il tuo sistema:

  • non emetta aria fredda;
  • potrebbe funzionare per periodi di tempo più lunghi senza raffreddare adeguatamente la tua casa;
  • può causare un compressore danneggiato o guasto e lo spegnimento completo del sistema.

Il controllo e la risoluzione dei problemi che coinvolgono i livelli di refrigerante nel sistema è un altro lavoro per un professionista.

Condizionatore sottodimensionato

I condizionatori d’aria sono “dimensionati” in base alla quantità di raffreddamento che possono fornire misurata in BTUh (British Thermal Units per ora). In condizioni moderate, potresti non notare alcun problema con un condizionatore d’aria sottodimensionato.

Tuttavia, con l’aumento delle temperature all’esterno, l’aria condizionata potrebbe funzionare per lunghi periodi di tempo e fare fatica a mantenerti fresco.

Potresti essere in grado di determinare le dimensioni della tua unità AC dalle informazioni sulla valutazione sul pannello del climatizzatore, ma sarà difficile determinare se è la “dimensione giusta” per la tua casa.

Ci sono una serie di fattori coinvolti nel dimensionamento di un sistema per la tua casa, tra cui la metratura, la qualità della costruzione e dell’isolamento, il clima locale e altro ancora.

Se il tuo sistema è sottodimensionato, potrebbe essere possibile fornire il raffreddamento nelle aree problematiche aggiungendo un’unità per aiutare nei “punti caldi”.

Oppure potrebbe essere meglio sostituire il sistema con uno di dimensioni corrette. Il modo migliore per affrontare i problemi di dimensionamento è contattare un professionista qualificato in grado di valutare accuratamente la tua casa e la sua capacità di raffreddamento ottimale.

Per la manutenzione del climatizzatore per la tua casa è opportuno rivolgersi a professionisti del settore.

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.
×

Ciao!

sei ha bisogno di assistenza contatta il nostro operatore su WhatsApp o inviaci una mail a info@mielearredo.com

× Hai bisogno di aiuto?